Persone, parole, incontri. (a cura di) Calogero Caltagirone

Persone, parole, incontri. (a cura di) Calogero Caltagirone

“Il riferimento alla persona è diventato universale in tante parti della cultura filosofica e nelle scienze umane e sociali. La sua diffusione è un elemento a cui volgersi con discernimento. In effetti il diffondersi del termine ‘persona’ e del lessico personalistico è andato di pari passo con una preoccupante vaghezza sul suo contenuto e con un ricorso inflazionato al termine, quasi che si intendesse svuotarne il senso. Tutto ciò consiglia un fondamentale rischiaramento teoretico e pratico della questione, qui svolto da prospettive plurali del personalismo italiano.”

Nell’era della tecno-scienza è diffuso il disagio di “sopravvivere” in un mondo in cui prevalgono i mezzi sui fini, in cui la gabbia dell’impersonale e dell’artificiale costringe l’essere umano entro gli spazi angusti del solo avere, apparire e funzionare. Occorre ripartire dalla persona come principio di massima sintesi per leggere, valutare e trasformare il reale. La necessità di una sua riscoperta diventa imprescindibile per un pensiero che voglia individuare una risposta soddisfacente alle questioni di fondo che la situazione attuale solleva. Il volume presenta l’idea di persona che più di sessanta filosofi, recentemente riunitisi in Persona al centro – Associazione per la filosofia della persona, hanno concepito nel corso di una vita fatta non solo di ricerca, ma anche di incontri, amicizie, progetti. Gli autori si sono messi in gioco comunicando come abbiano maturato il loro interesse per la persona, quale visione ne propongano e come realizzarne una valorizzazione nella congiuntura storica attuale.

Lascia un commento